Surf Kite Sup Canoa in Liguria

Praticare Surf, Windsurf, Kitesurf, Sup o Canoa in Liguria tra le sue scogliere, calette e spiagge è decisamente qualcosa di speciale.

Infatti avventurarsi  su un sup o una canoa pagaiando a pochi metri dalla costa permette di vedere particolari altrimenti “invisibili” dalla terraferma. La lunga e varia conformazione della Liguria assicura ottimi spot per la pratica di molti sport acquatici come surf da onda, kite ed il recente wing-surf dove si plana tenendo con le mani una piccola vela/ala. Infatti da Ponente a Levante della Liguria e fino alla Toscana sono numerose le località ideali per queste emozionanti e divertenti attività sportive marine che possono essere praticate a qualsiasi livello regalando grandi emozioni.

Se hai intenzione di imparare o praticare Surf da onda,Wind-surf, Kite-surf, Sup o Canoa in Liguria e Toscana qui puoi trovare molte informazioni sull’attrezzatura necessaria, noleggio, corsi, scuole e link a siti storici come Surf Corner.

Inoltre la Liguria, essendo stata la regione dove ebbe inizio il Surf da Onda in Italia (a Bogliasco GE), abbiamo riportato alcuni cenni storici e consigli  e regole su  come comportarsi in acqua   considerato che attualmente il surf è diventato un sport molto diffuso e tutti gli spot sono molto affollati. (purtroppo)

Ed ecco le principali località dove puoi trovare le migliori onde per il Surf da onda in Liguria e Toscana: Levanto, Chiavari, Recco, Bogliasco, Arenzano, Varazze, Finale Ligure, Alassio, Andora, Sanremo, XXMiglia, Massa, Livorno, Viareggio.

Ovviamente devi sapere che ogni spot funziona con mareggiate di dimensione, provenienza ed intensità differenti quindi anche le onde saranno di diversa tipologia e su fondali differenti. Pertanto in Liguria potrai trovare sia onde più tecniche per esperti su “point break” che più semplici e sicure per imparare cioè su beach break.

Se invece ami il vento e planare sull’acqua magari facendo qualche salto puoi cercare i migliori spot liguri per la pratica di Wind-surf, Kite-surf o il nuovissimo Wing-surf , sicuramente non rimarrai deluso dal vento in Liguria.

Sebbene fino ad ora abbiamo parlato di attività adrenaliniche può darsi che tu stia cercando semplicemente un modo per rilassarti in mare per bere un aperitivo e cenare sul mare.

Ad esempio potresti provare a fare una gita noleggiando un sup o una canoa e scoprire con tutta calma tra un tuffetto e una nuotata la meravigliosa costa Ligure e il suo mare blu.

In conclusione se hai intenzione di imparare o praticare Surf da onda,Wind-surf, Kite-surf, Wing-surf, Sup o Canoa in Liguria e Toscana il nostro consiglio è di rivolgersi a persone esperte che puoi trovare nei numerosi Surf-Shop o Surf-School.

Ovviamente puoi cercarli in tutta la Liguria e Toscana a Genova, Savona, La Spezia, Imperia, Massa, Livorno, Viareggio tuttavia generalmente i negozi di Surf e/o le Scuole di Surf si trovano proprio nello spot dove si pratica l’attività stessa.

In particolare puoi contattarli per avere informazioni riguardo vendita o noleggio di Surf da onda, Wind-Surf, Kite, Sup, Canoe e attrezzatura tecnica come mute da surf e leash, kite, riparazioni, corsi, lezioni, abbigliamento, accessori e consigli di ogni genere.

Safety First. Praticare sport in mare è molto bello ed emozionante ma specie in presenza di onde e vento può anche essere pericoloso. Pertanto ti consigliamo di valutare attentamente le condizioni meteo marine e verificare che siano idonee alla tua attività e capacità.

Ricorda che il numero per le emergenze in mare è il 1530 o il numero unico di emergenza europeo 112. Se possibile porta il telefono carico e avvisa qualcuno del tuo programma ma in caso di qualsiasi dubbio sulle condizioni devi rivolgerti ad esperti e se necessario anche saper rinunciare alla tua uscita. Infine se proprio non riesci a stare fermo potrebbe essere l’occasione per provare un’altra attività out-door come il Canyoning, il Paracadutismo o il Parapendio in Liguria.

Nella tabella riportata in seguito trovi un elenco di Surf-Shop altamente qualificati, con indicata la provincia in cui si trovano e le attività principali. Inoltre molti di questi negozi nel periodo invernale sono un riferimento per gli amanti dello Snow-Board.

Surf shop Attività Prov.
Black Wave SF/SW GE
Local Surf Shop SF GE
Mare Sport SF/KS/WS/SB IM
Mat Shop SF/SB SP
Radikal SF/KS/WS/SB GE
Spinnaker SF/SB GE
Turtle Surf Shop SF SV
Varazze Surf Shop SF SV
Roofless SF/SP/SK GE
Rip Curl Store SF/SK SP
Brothers Surf SF/SK SP
Kau Kau SF/SP/KS/SK/SB/SW SP
Quicksilver Store SF/SB/SK IM

SF= surf da onda SW= windsurf KS= kitesurf SB= snowboard SP=sup SK=sk8

Per essere inseriti gratuitamente in questa pagina CONTATTACI.

Emergenze-in-mare-1530
Casa Bea

SPONSOR

Cenni storici del Surf da Onda in Liguria e regole di precedenza in acqua

Cenni storici del Surf da Onda in Liguria e regole di precedenza in acquaEravamo intorno ai primi anni 70, il 73 per l’esattezza quando un gruppo di Amici iniziò a “surfare“ le onde di Bogliasco. Furono in assoluto i veri pionieri del surf Ligure e Italiano: i fratelli Marco e Alberto Fracas ed i fratelli Alfredo ed Enzo Giunto. A seguire si aggiunsero “elementi” come Mario Criaco (Il Barone), Marco Biagini, Andrea Mungo, Beppe Lamagna, Paolo Bulgarelli, Marco Bini e molti altri. Erano i tempi fantastici di Gary Lopez,“Big Wednesday” e The Beach Boys.

Ricordo ancora le prime tavole auto-costruite, i leash fatti con la corda e le mute rigorosamente due pezzi da Sub, del resto l’obiettivo comune era solo mettersi in piedi ma ancor prima divertirsi e giocare in acqua come avevamo fatto fino a poco tempo prima a nuoto o coi materassini.

Molti ci prendevano in giro perchè dicevano che le onde da surf erano solo in California e alle Hawaii, invece noi ci credevamo e siamo andati avanti fino al primo viaggio a Biarritz nel 1976. E’ così che iniziarono ad arrivare le prime “vere”tavole da surf, mute e accessori che hanno dato vita al Surf in Liguria e in Italia per arrivare ai giorni nostri con la meravigliosa scoperta dello spot di Varazze, sicuramente una delle migliori onde d’italia.

Oggigiorno lo spirito del Surf è molto cambiato, è più una moda che uno stile di vita e non è più “riservato” a chi abita sulla costa, basta avere due soldini (magari di papà) e si può andare a surfare ovunque nel mondo. Infatti troviamo scuole di surf ovunque e sempre di più, sempre più costose con “surfisti” di ogni nazionalità da svizzeri a norvegesi da russi a canadesi, mancano solo tibetani e nepalesi o almeno credo.

Di conseguenza gli spot sono sempre più affollati ovunque e a qualsiasi ora pertanto stare in acqua può anche essere molto pericoloso oltre che poco divertente. Ovviamente più le onde sono piccole e facili più il livello dei surfisti presenti è basso per cui il rischio tavolata sulla testa aumenta. Viceversa onde più grandi e tecniche surfisti di miglior livello e regole maggiormente rispettate.

Eppure le regole di precedenza ci sono e anche semplici, infatti ha la precedenza il surfista che si trova più verso il picco dell’onda, cioè la parte più alta. Pertanto mentre si sta “remando” per partire bisogna sempre guardare da entrambi i lati ma con maggior attenzione verso il picco.

Ad ogni modo può succedere di non vedere un surfista, magari in mezzo alla schiuma o non riuscire a fermarsi in tempo. In questi casi dopo essersi messi in piedi si deve uscire subito dall’onda, chiedere scusa e lasciare libero.
Allo stesso modo se qualcuno ci parte davanti e nostro dovere chiamare la precedenza ma se siete “fuori casa” attenzione ai locals loro potrebbero avere sempre la priorità specie se sono molto più bravi di voi….o più cattivi.

Anche se siamo partiti sull’onda può succedere specie da “beginner” di cadere, in questo caso dovete assicurarvi di non essere d’intralcio a chi surfa le onde seguenti e togliervi rapidamente. Se invece siete arrivati alla fine o quasi della vostra onda ricordate che per risalire non si deve tagliare verso il picco ma fare il giro esternamente.

In ultimo ricordate di controllare sempre le condizioni del leash e indossarlo sempre, di non restare in acqua fino a trovarvi senza forze o al buio e comportarvi sempre in modo educato.
Come si usa dire “If you want respect give respect”.