Parapendio in Liguria

La Magia di volare in Parapendio a Genova e in  Liguria 365 giorni all’anno è un sogno che puoi realizzare o regalare con semplicità.

Infatti basta qualche passo per decollare e provare in totale sicurezza la fantastica emozione di volare in 2 col Parapendio in Liguria comodamente seduti insieme a Marco SKY Bini Pilota Tandem Certificato Aero Club d’Italia con oltre 35 anni d’esperienza in Aria. Non serve alcuna visita medica e non vi sono limiti d’età a dimostrazione che il volo libero in parapendio è veramente per tutti.

Contattaci al + 39.349.67.62.389 anche WhatsApp per prenotare o regalare una Gift-Card per volo in parapendio biposto in Liguria tra Genova, Savona, le 5 Terre, Sestri Levante e vivere la purezza del Volo Libero sul mare ma anche tra i monti salendo con le correnti termiche (ascensionali) generate dal calore del sole.

Volo Scoperta:  veleggiare col vento lungo la costa. Circa 15 min. 110€ a Ponente – 130€ a Levante

Volo Termico: salire in quota nelle correnti ascensionali. Circa 25 min. 140€

Volo EnerGy: manovre con velocità e accellerazioni anti-gravity. Circa 25 min. 140€.

Volo Didattico: pilotare e capire i meccanismi base del volo libero in parapendio. Circa 25 min. 150€

Volo Alta Quota: decollo da circa 1.100mt con arrivo in spiaggia. Location e condizioni meteo specifiche. Circa 30 min. 270€ con video.

Volo Hike & Fly: l’avventura e conquista di salire a piedi per poi decollare e planare verso l’atterraggio. Scrivere per Info.

Mini Corso: introduzione al volo libero in parapendio con 2 voli tandem didattici, prove di decollo e informazioni dettagliate sulla pratica del parapendio in Liguria, meteorologia, tipi di attrezzatura, prezzo, come e dove comprala. Costo 350€.

Personal Training: su richiesta si effettuano voli didattici in biposto per approfondire la tecnica di pilotaggio basica in dinamica o termica con lezioni di “ground-handling” per la gestione del parapendio in decollo. Scrivere per Info.

Vacanza Bed&Fly: alla scoperta dei decolli di parapendio in Liguria accompagnati da Marco SKY Bini con possibilità di servizio navetta e pernotto al B&B Casa Bea.

La Quota comprende:

Iscrizione annuale all’Associazione
Noleggio Attrezzatura Completa
Copertura Assicurativa Professionale
Trasporto in decollo – Max 3 persone
Briefing su decollo/volo/atterraggio
Servizio foto+video in decollo
Peso passeggero da 30Kg a 110Kg circa
Attestato di Volo (via E-mail)
Opzione Video HD  con GO PRO 9 compreso 1 micro sd: Integrale                       25€

Montato con musica  50€

Come vestirsi: scarpe ed abbigliamento sportivo secondo stagione.

Cosa mangiare: pasti normali evitando cibi pesanti e bevande alcoliche. Si consiglia di portare acqua e snack.

Come funziona: ritrovo in atterraggio, salita in decollo con navetta, seguono briefing, preparazione, decollo, volo e atterraggio.

Quanto tempo serve: circa 1 ora in tutto a seconda della location, la durata minima del volo dipende dalle condizioni meteo.

Quando: è possibile effettuare voli biposto in parapendio in Liguria tutti i giorni dell’anno.

Safety First! Siamo in Aria dal 1983 ed il primo obiettivo è  la sicurezza! Il nostro equipaggiamento viene sempre acquistato nuovo, utilizzato solo da noi rispettando le manutenzioni previste e sostituito periodicamente. Inoltre conosciamo profondamente i luoghi in cui voliamo in Liguria perchè non facciamo altro da oltre 30 anni.

Liguriadventure ha Base a Genova, una posizione strategica che ci assicura molte giornate di volo potendo sfruttare, in base al meteo, tutti i principali decolli per Parapendio Biposto in Liguria sia nel Levante in provincia di La Spezia con le 5Terre e Genova nel Golfo del Tigullio tra Portofino e Sestri Levante  per arrivare a Ponente  tra  Varazze, Bergeggi, Spotorno, Noli, Finale Ligure  ed Alassio in provincia di Savona. Ricorda che ogni decollo di parapendio in Liguria funziona con condizioni meteo ben precise riguardo direzione e velocità del vento, fondamentali per poter decollare e volare in sicurezza ma anche determinanti per la durata del volo.

Qui puoi leggere maggiori informazioni sul volo in biposto e sul parapendio in Liguria, corsi di parapendio, equipaggiamento e sicurezza.

E se vuoi avvicinarti al mondo del volo libero in Liguria puoi partecipare ad un mini corso introduttivo al parapendio o ad un corso completo di parapendio per ottenere la licenza di Volo da Diporto Sportivo e volare in autonomia.

Gift Card Regala un volo in parapendio
Casa Bea

Previsioni prossime 24h

Come prenotare un Volo Biposto in Parapendio in Liguria

Puoi prenotare il tuo volo in parapendio tandem semplicemente comunicando data e nome/cognome di chi vola telefonando o meglio ancora scrivendo un messaggio sms o Whats-App al 349.67.62.389 oppure via e-mail a liguriadventure@gmail.com.

Riceverai una conferma e le prime indicazioni necessarie, in seguito ti contatteremo il giorno prima del volo per gli ultimi dettagli.

Per volare serve il vento giusto, sole e nuvole sono un aspetto secondario, inoltre i decolli funzionano con condizioni meteo differenti, noi dedichiamo molto tempo all’analisi di vari siti meteo con l’obiettivo di fare il miglior volo possibile.

La prenotazione non ha alcun costo ed in caso di necessità può essere annullata chiediamo solo di avvisarci il prima possibile in modo da riempire il posto vuoto. Il pagamento della quota per il volo biposto può essere fatto con bonifico o sul posto dopo il volo.

Come regalare un Volo in Tandem con Parapendio in Liguria

Puoi regalare un Buono per un Volo in Tandem con Parapendio valido 12 mesi pagando con bonifico bancario o PayPal. Riceverai il Buono (vedi esempio sotto) via e-mail o Whats-App pronto per essere stampato e consegnato.

Chi riceve il Buono seguirà poi le indicazioni su come prenotare il suo Volo in Parapendio Biposto e ricevere l’Attestato dopo il volo. Contattaci telefonando o meglio ancora scrivendo un messaggio sms o Whats-App al 349.67.62.389 o via e-mail a liguriadventure@gmail.com.

buono regalo parapendio liguria

Informazioni sul Volo in Tandem e il Parapendio in Liguria.

Il Volo Tandem con Parapendio Biposto in Liguria. E’ un “sistema” semplice e sicuro che permette a chiunque di provare il volo libero, cioè quello senza motore, dove si sfruttano vento e correnti ascensionali (termiche) per veleggiare o salire in quota. Infatti l’obiettivo del volo libero in parapendio è proprio quello di decollare cercare di salire e spostarsi verso un altro punto per fare “più strada possibile”.

Naturalmente tutti i mezzi senza motore (compreso gli uccelli) per “stare su” hanno bisogno di condizioni adeguate ossia di volare in termica (correnti ascensionali) o in dinamica (sfruttando la velocità del vento). In Liguria la maggior parte dei voli sfruttano il vento di mare ma ci sono anche situazioni di volo misto “termo-dinamica” ed un volo di termica pura nel Levante Genovese.

Come funziona il Parapendio in Tandem. Il “parapendio tandem” non è altro che un parapendio di dimensioni e struttura maggiorate e viene agganciato al centro dei “distanziali ” (uno a destra e uno a sinistra) ai quali sono attaccate le imbragature (o sellette) del Pilota Biposto e del Passeggero. Naturalmente è previsto un  paracadute d’emergenza (per biposto) posizionato sull’imbragatura del pilota e collegato sempre al centro dei distanziali.

La tecnica di gonfiaggio, volo e atterraggio è grossomodo la stessa che in singolo fermo restando che la dimensione in metri quadri di un parapendio biposto taglia standard è circa 41 mq cioè quasi il doppio di una vela singola che per una persona di 70 kg è circa 23 mq.

Pertanto la fase di decollo oltre a richiedere molta attenzione perché si è “ in due” può essere particolarmente delicata e richiedere molta abilità in caso di vento forte o assenza di vento, specie in piccoli decolli come spesso abbiamo in Liguria.

Chi sono i Piloti Tandem di Parapendio. Sono piloti di parapendio con regolare Licenza di Volo da Diporto Sportivo Volo Libero dell’Aero Club d’Italia che attraverso un corso specifico vengono abilitati al trasporto di passeggeri.

Bisogna sottolineare che una “qualifica” non basta a far diventare esperti o professionisti infatti la maggior parte dei Piloti Biposto svolge quest’attività in modo saltuario.

Personalmente ho fatto la scelta opposta e dedico il mio tempo ed energie esclusivamente al mondo del volo in parapendio perché ritengo sia l’unica maniera per garantire massima sicurezza e divertimento ai miei passeggeri.

Cenni storici del parapendio. Le vele da parapendio derivano da quelle usate nel paracadutismo sportivo infatti i primi “voli” si facevano proprio con paracadute “ad ala” (rettangolari) 7 cassoni. Naturalmente poi c’è stata un’evoluzione che ha portato a vele specifiche per il volo libero aumentandone rapidamente prestazioni e sicurezza.

Negli ultimi 10 anni le vele da parapendio sono ancora migliorate notevolmente sotto tutti gli aspetti, “gonfiaggio”, velocità e ovviamente la sicurezza passiva della vela stessa. Sottolineo che lo scopo del volo libero è “fare strada” e non solo stare in aria.

Un parapendio scuola di oggi ha più prestazioni di uno da gara di 20 anni fa ed è anche molto più sicuro. Per non parlare dell’imbragature (o sellette) che da semplici “nastri” sono diventate delle “strutture” che offrono altissima protezione, leggerezza e aerodinamica.

Infine ricordo che il parapendio ha decisamente superato come praticanti il deltaplano, molti “deltisti” sono passati al parapendio per due semplici motivi: è più comodo, pratico e più semplice da pilotare. Diciamo che “tutti” possono pilotare un parapendio ma non un deltaplano che rimane un mezzo più difficile e con prestazioni decisamente superiori che vanno sapute controllare.

Tipologie e taglie di parapendio.
Le vele classiche da parapendio (escludiamo acro/freestyle/speed-flying-riding/miniwings) si dividono in 4 categorie principali: A basiche – B intermedie – C avanzate – D competizione. La categoria B è divisa a sua volta in B basico e B+.

La differenza sostanziale tra le categorie è il rapporto tra sicurezza passiva cioè la capacità della vela di tornare in assetto di volo da sola e le prestazioni cioè velocità ed efficienza.

In poche parole in caso di una “chiusura” più la vela è performante più è necessario l’intervento del pilota per tornare in assetto. Visivamente le vele basiche sono più spesse, larghe e quadrate mentre le vele avanzate più sottili, strette ed allungate. Le vele da parapendio biposto sono per maggior parte in categoria B solo alcune aziende propongono anche delle versioni in categoria C.

Ma se la categoria di un parapendio è importante lo è ancor di più il carico alare ossia il rapporto tra peso in volo e superficie ossia la taglia! Si misura in metri quadri e viene scelta in base al peso totale in volo: pilota, imbragatura, strumenti, emergenza, accessori ed il parapendio stesso.

L’omologazione del “peso in volo” indicato dal costruttore mediamente ha un range di circa 20 kg, ad esempio una persona di 70kg volerà una vela intorno ai 23 mq omologata circa 75/95 o 70/90. Questo perché normalmente si aggiungono al peso pilota nudo circa 20 kg di peso complessivo.

Bisogna però sottolineare che oggigiorno si possono usare vele, imbragature ed emergenze leggere (light) che abbassano notevolmente il peso totale in volo e quindi permettono anche di scendere di taglia nella vela.

In altre parole una vela classe A o B volata molto carica o persino fuori range sarà molto più reattiva, violenta e “cattiva” di una di categoria superiore volata nel giusto range. Per questo le vele da Acrobazia vengono scelte in base alle capacità: un pilota acro di 80 kg se esperto userà anche una 17 mq se principiante userà una 22 mq.

La sicurezza nel parapendio. Volare in parapendio è un’attività molto semplice e sicura solo se viene praticata rispettando regole e concetti base di sicurezza. Esattamente come per altre discipline ma con la sostanziale differenza che col parapendio si va in aria e se abbiamo sbagliato qualcosa il risultato può essere peggiore che in barca a vela, sugli sci o col wind-surf.

Chiariamo subito che il parapendio non vola in balia del vento, tutt’altro, è pilotato da una persona teoricamente dotata di cervello (oltre che di licenza VDS) il quale lo manovra e ne decide direzione e assetto. Pertanto se si finisce su un albero non è certamente stato l’albero a spostarsi e se è stata una raffica di vento vuol dire che si doveva passare più lontano o che non si doveva volare.

La valutazione delle condizioni meteo e la decisione se decollare è sicuramente l’aspetto più difficile e delicato del volo libero, richiede molti anni d’esperienza ed una profonda conoscenza della zona di volo specifica.
In conclusione si può dire che in condizioni ottimali e cioè un bel decollo, un bell’atterraggio, situazione meteo/aria adeguate alle capacità del pilota, decollare e farsi un bel volo è facile e sicuro. Provare per credere!

Come si diventa piloti di parapendio. In Italia fare il corso di parapendio e ottenere una licenza per Volo da Diporto Sportivo (VDS) – Volo Libero (VL) è molto lungo, articolato e aggiungo noioso. Mediamente, nella migliore delle ipotesi, non bastano 6 mesi ma spesso si arriva a superare i 12.

Non è solo una questione burocratica, ovviamente molto dipende dal vostro tempo libero ma anche dal meteo e naturalmente dalla “velocità” della scuola in cui fate il corso.

Sappiate che tra i documenti necessari per il corso oltre a una normale visita medica e assicurazione è richiesto niente di meno che “il nulla osta della questura”, quindi se non siete “puliti” rischiate anche di dover chiarire,magari, qualche ragazzata ormai dimenticata.

Al contrario nella vicina Francia si può tranquillamente fare un’assicurazione sportiva e volare senza alcuna licenza, se non altro viene un attimo da riflettere!! Inoltre oramai la tendenza “commerciale” delle scuole di volo libero in parapendio è quella di dividere in 2 quello che una volta era un unico corso.

L’offerta prevede un corso base e un corso avanzato dove il primo consiste in gonfiaggi (simulazioni di decollo) e campetti (voli di pochi secondi). Invece il corso avanzato vi porta fino all ‘esame di licenza VDS dopo almeno 30 voli, solitamente oltre 50, normalmente effettuati tra 6 e 18 mesi. L’esame finale prevede una prova teorica con quiz ed una prova pratica con un volo valutato da una commissione esterna.

Al contrario in altri paesi UE ad esempio la Spagna i corsi sono intensivi, durano circa 10/15 gg e la licenza viene rilasciata dalla scuola stessa. Non dovete pensare che un allievo che fa 50 voli in 12 mesi sia più preparato di uno che ne fa 30 in 10 giorni.

Il corso intensivo non è altro che quello che succede nel corso AFF di paracadutismo dove si salta subito in caduta libera da 4200mt ed in 2 weekend si finisce il corso….alla faccia del parapendio.

Le specialità del parapendio: Cross – Acro – Hike&Fly
Come già detto l’obiettivo principale del volo in parapendio è decollare fare quota e spostarsi verso altri punti cercando di tornare al punto di partenza. Questa è la specialità classica del volo libero, quella in cui si cimentano la maggior parte dei piloti e si chiama Cross Country.

Le gare consistono nel percorrere un percorso prestabilito (triangolo) nel minor tempo possibile, il tutto verificato da sofisticati strumenti gps ormai di uso comune anche nel volo libero. Da oltre un decennio però si è affermata anche la specialità dell’acrobazia che non ha nulla in comune con la “spiritualità” del volo libero.

Infatti personalmente la trovo molto più simile al paracadutismo perché un pilota acro fa più voli (brevi) al giorno ed il suo obiettivo non è assolutamente quello di salire nelle termiche o veleggiare ma “scendere” eseguendo nel miglior modo manovre super tecniche ed adrenaliniche.

Le gare acro consistono proprio nell’esecuzione concatenata di “figure” per le quali si riceve un punteggio, esattamente come nei tuffi o nel paracadutismo. Sebbene si tratti sempre di parapendio le vele da acrobazia hanno ben poco in comune con le vele da cross.

Anche la specialità di Hike&Fly si sta diffondendo molto nell’ultimo periodo, consiste nel salire a piedi per poi decollare, possiamo paragonarla allo sci-alpinismo. Gare e raduni sono sempre più numerosi, una vera e propria moda del momento in cui le aziende del settore si sono buttate a capofitto per ovvi motivi producendo equipaggiamenti specifici con pesi veramente ridotti.

Naturalmente un’imbragatura da Hike&Fly che pesa meno di 1 kg non può proteggere come una che ne pesa 4. E un parapendio da Hike&Fly che pesa meno di 2 kg non può durare nel tempo come uno standard che ne pesa tra i 4 e 5. A ognuno il suo!

Quanto costa praticare parapendio. Il volo libero in parapendio è sicuramente lo sport di volo più economico che ci sia dopo l’aquilone per bambini. Questo è un aspetto molto importante nella scelta di un’attività di volo considerato che sono tutte tendenzialmente costose specie se utilizzano motori o costosi aerei come il paracadutismo.

Dopo la spesa iniziale del corso di parapendio, circa 1400 euro, dovrete acquistare un equipaggiamento completo sempre se non siete stati “gentilmente invitati e consigliati” dal vostro istruttore a farlo durante il corso.
Per darvi un idea sui prezzi del nuovo il costo di una vela basica è circa 2500/3000€, l’imbragatura circa 500/700, l’emergenza 600/700€ accessori vari come radio, casco,ecc altri 300€ per un totale intorno ai 4000€ (poi ci si chiede come mai il volo è uno sport di vecchi).

Naturalmente potete spendere molto meno diciamo intorno ai 1500/2000€ acquistando un  ottimo materiale completo usato e revisionato di cui i mercatini sono pieni, purtroppo sono molti quelli che dopo aver conseguito l’attestato di volo abbandonano il volo per svariati motivi e svendono tutto. Ma non sarà certamente la scuola di volo a suggerivelo.

Paracadutismo o parapendio. Ho voluto di proposito scrivere quanto costa praticare parapendio (e paracadutismo) perché l’aspetto economico è fondamentale nella pratica di un’attività ed il tempo che possiamo dedicarci deve essere sufficiente a farci divertire. Insomma, il gioco deve valer la candela.

Come ho scritto nella pagina paracadutismo se proprio volete stare in aria sicuramente volare in parapendio è il modo più semplice ed economico ma non per questo più banale, anzi vi assicuro che in quanto ad adrenalina ne troverete anche volando in parapendio tra le termiche o facendo freestyle/acro.

E probabilmente vicino a casa vostra c’è sicuramente almeno un posto dove si vola con la spesa della sola “benzina” e magari di una comoda navetta che vi porta in decollo. I più fortunati riescono persino a volare nella “pausa pranzo” o in estate quando grazie alle giornate ci scappa il voletto “serale” dopo una giornata di lavoro. Comunque per fare un bel confronto col parapendio in Liguria qui potete leggere informazioni sulla pratica del paracadutismo sportivo in Liguria. A voi la scelta!

Blue Skies
Marco Sky Bini
Tandem Pilot – Flying Since 1983