Canyoning in Liguria

Il Canyoning in Liguria è una fantastica attività outdoor per tutti che unisce natura, avventura, adrenalina e tanto divertimento. In altre parole è un’esperienza di gruppo indimenticabile, coinvolgente, emozionante, unica attraverso un ambiente naturale straordinario.

Il Canyoning consiste nello scendere a piedi lungo i torrenti della Liguria formati da strette gole, nuotando per brevi tratti, calandosi con la corda attraverso cascate e pozze cristalline nelle quali si possono fare fantastici tuffi e scivoli naturali.

Qui puoi leggere qualche informazione in più sulla pratica del Canyoning  e scoprire come partecipare ad un corso di canyoning organizzato dall’A.I.C. o dal C.A.I Ligure o persino diventare Guida Canyoning attraverso i corsi dell’A.I.G.C. ma prima di tutto dovete sapere che per effettuare un’escursione di canyoning in Liguria non serve saper nuotare o fare i tuffi, saper usare la corda o il discensore.

Infatti la maggior parte del tempo si cammina, le “nuotate” sono di pochi metri, inoltre la muta aiuta a galleggiare e i tuffi possono essere evitati “disarrampicando” o usando la corda che viene gestita dalla Guida.

Durante la vostra discesa di canyoning in Liguria entrerete in un ambiente naturale e incontaminato, una vera esplorazione che vi lascerà senza fiato dal primo all’ultimo momento, un’avventura che  alterna momenti di gran divertimento e relax ad altri di pura adrenalina.

Grazie alle sue montagne a picco sul mare e notevoli dislivelli, la Liguria offre molte opportunità per praticare canyoning con percorsi di vario livello e quindi adatti a tutti e visitare i paesi vicini. Ad esempio il bellissimo Rio Argentina nei pressi di Triora il paese delle Streghe, il Rio Lerca (Arenzano) o il Rio Barbaira nello splendido borgo di Rocchetta Nervina (IM)

E chi ama acqua, tuffi e scivoli a ripetizione non può perdere il Clue de la Maglia in Val Roya, Francia, un vero Acquapark naturale ma in montagna.

Un’escursione di canyoning è ideale per trascorrere una giornata speciale tra amici, festeggiare un evento o semplicemente divertirsi in compagnia e condividere con altre persone questa avventurosa esplorazione tra tuffi, scivoli e calate con la corda in un ambiente naturale straordinario spesso a due passi dalle affollate spiagge della Liguria.

Safety First Avventurarsi ed esplorare un torrente non presenta grosse difficoltà se si hanno preparazione ed attrezzatura adeguate. Nonostante ciò anche un piccolo imprevisto può diventare un grosso problema durante la discesa di un canyon a causa dell’ambiente selvaggio, impervio  e spesso isolato. Per saperne di più puoi leggere la nostra sezione “La sicurezza nel canyoning” ma ovviamente consigliamo di appoggiarsi sempre a Guide specializzate per le vostre escursioni nei canyon della Liguria.

Anche per la Stagione di Canyoning 2022 (AprileOttobre) nella pagina di Liguriadventure trovate contatti di professionisti per organizzare la vostra discesa di Canyoning in Liguria, Toscana e Francia con percorsi di durata e difficoltà differenti e la possibilità di noleggio attrezzatura completa. Se sei un operatore del settore puoi Contattarci per essere inserito.

Gionata Guida Canyon in Liguria, Toscana e Francia

Tel. +39.349.610.81.08 Whatsapp
Email: info@apuaneoutdoor.com
Web: www.apuaneoutdoor.com/

Cos’è il Canyoning

Il Canyoning spesso viene confuso erroneamente con il rafting, la canoa o l’hydro-speed ma in realtà non ha nulla a che fare con queste attività. Infatti il canyoning consiste nello scendere rigorosamente a piedi in stretti torrenti (forre) con notevoli dislivelli e lungo i quali troviamo “ostacoli naturali” da superare con tuffi, scivoli, brevi nuotate e calate con la corda. Il tutto in totale sicurezza e massimo divertimento.

Il canyoning è una vera esplorazione che racchiude differentisituazioni” e al contrario di quello che si può pensare la maggior parte del tempo si cammina come in un trekking anche se per lo più in discesa dentro un torrente. Sono pochissimi e brevi i tratti che si percorrono nuotando, solitamente sul dorso, per attraversare le pozze o qualche tratto “inforrato”.

Poi abbiamo una parte di puro divertimento con tuffi e scivoli che può diventare adrenalinica se le altezze sono importanti. E infine abbiamo un aspetto tecnico che riguarda l’uso della corda, discensore, nodi, ancoraggi, sicure e manovre varie della quale si occupa la Guida Canyon. Il tutto in un ambiente naturale incontaminato che vi sorprenderà per la sua armoniosa bellezza.

Ecco perché tutti possono fare una discesa di canyoning in Liguria, grandi e piccini, bisogna solo essere in grado di camminare attivamente per il tempo previsto della totale escursione che a volte prevede oltre alla discesa vera e propria un parte di avvicinamento e una di rientro anch’esse a piedi.

Diciamo che mediamente un’escursione “turistica” di canyoning va da un minimo di paio d’ore ad un massimo di 4 o 5, molto dipende dal numero di persone del gruppo e dalle loro caratteristiche atletiche oltre che dal torrente stesso.

L’attrezzatura da Canyoning

Naturalmente la discesa nel torrente viene effettuata con un’attrezzatura adeguata da canyoning che consiste in una muta (solitamente da 5mm), imbrago con longe, discensore (il classico è l’otto), caschetto, moschettoni vari, cordini e maniglia per risalita su corda, ancoraggi vari, fischietto, cesoia o coltello, scarpe (possibilmente da canyoning ma vanno bene anche quelle da trekking), corda principale, corda di riserva, bidoncino stagno, una lampada frontale, kit di pronto soccorso, ecc.

Ovviamente se effettuate un’uscita accompagnata sarà la vostra Guida Canyon ad avere tutto ciò e vi fornirà solo l’attrezzatura base personale cioè muta, imbrago con longe e casco.

La sicurezza nel Canyoning

Sebbene i torrenti della Liguria solitamente non presentino grandi calate (oltre i 20 metri) non devono comunque essere sottovalutati perché la prima difficoltà nel percorrere un canyon è senza dubbio la portata d’acqua.

Infatti lo stesso torrente può essere affrontato senza problemi e richiedere capacità e tecniche base con portata bassa oppure può diventare molto difficile e richiedere grandi capacità, tecnica ed esperienza con portate alte sino a divenire impraticabile e pericoloso per chiunque.

Oltretutto non c’è niente di peggio di trovarsi in difficoltà all’interno di un canyon dove solitamente i cellulari non prendono, raramente si può tornare indietro o uscire e a volte nemmeno andare avanti se non siete capaci o avete fatto un errore di valutazione o c’è un ferito.

Anche i bravissimi e specializzati operatori del Soccorso Alpino una volta che saranno stati allertati ( è già un gran successo) avranno il loro bel da fare prima di arrivare sul posto, individuare il punto esatto in cui siete e portarvi a casa sani e salvi. Passeranno molte ore e ricordate che l’elicottero non è sempre disponibile e non sempre riesce a vedervi o puòvericellare”.

NB: se proprio dovete andare in torrente “da soli“ fate un gruppo di almeno 4 persone, ricordate di portare almeno due telefoni carichi, informare più persone del vostro percorso.orari e avvisarli quando avete finito. Stabilite un orario in cui se non vi hanno sentito chiameranno senza esitare i soccorsi telefonando al numero unico 112.

Non vogliamo spaventare nessuno, il canyoning è un’attività molto divertente, facile e sicura ma deve essere praticata nel rispetto totale di tutte le regole base di sicurezza e mai sottovalutata.

In conclusione se avete intenzione di provare il canyoning in Liguria vi invitiamo a contattare esperti professionisti e se poi come successo a me vi appassionerete di questa meravigliosa attività e desiderate farla in autonomia e sicurezza potete partecipare ad uno dei numerosi corsi dell’AIC.

Buon divertimento col canyoning in Liguria!!